HomeCronacaSeggi Elettorali per le Elezioni Europee e Amministrative: definiti i compensi per...

Seggi Elettorali per le Elezioni Europee e Amministrative: definiti i compensi per i componenti

I compensi per i componenti dei seggi elettorali alle prossime elezioni europee e amministrative dell’8 e 9 giugno sono stati ufficialmente stabiliti. Queste cifre terranno conto del tanto annunciato 15% in più, garantendo un riconoscimento adeguato per il lavoro svolto durante il processo elettorale.

Nei comuni dove si voterà solo per le elezioni europee, con una sola scheda da scrutinare, i compensi nei seggi ordinari saranno di 138 euro per il presidente e 110,40 euro per segretari e scrutatori. Nei seggi speciali, dove l’organizzazione può differire, i compensi saranno di 82,80 euro per i presidenti e 56,35 euro per gli scrutatori.

Tuttavia, la situazione cambia nei comuni dove si voterà anche per le elezioni amministrative. Qui, nei seggi ordinari, i presidenti riceveranno 209,50 euro mentre segretari e scrutatori percepiranno 163 euro. Nei seggi speciali, i compensi saranno di 103,50 euro per il presidente e 70,15 euro per gli scrutatori.

È importante notare che questi compensi sono specifici per la tornata elettorale dell’8 e 9 giugno e riguardano solo i comuni sopra i 15mila abitanti. Per i comuni che dovessero arrivare al ballottaggio, sarà necessaria un’ulteriore circolare del Ministero dell’Interno per stabilire con precisione i compensi per i componenti dei seggi elettorali.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments