HomeCronacaCambiamenti nel Codice della Strada italiano: maggiori restrizioni per la guida sotto...

Cambiamenti nel Codice della Strada italiano: maggiori restrizioni per la guida sotto l’effetto di alcol e droghe, e altro ancora

La Camera ha recentemente approvato modifiche significative al Codice della Strada, con l’intento di rendere le strade più sicure e adattarsi alle mutevoli esigenze della società moderna. Queste modifiche, soggette all’approvazione finale del Senato, potrebbero entrare in vigore prima dell’estate.

Una delle modifiche più rilevanti riguarda le sanzioni per coloro che guidano sotto l’influenza di alcol o droghe. Le nuove norme prevedono multe più salate e sospensioni della patente più lunghe, insieme alla possibilità di adottare un dispositivo di blocco dell’avvio del veicolo, noto come alcolock, per chi è stato trovato al volante con un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro.

Inoltre, le restrizioni per i neopatentati sono state riviste, con una maggiore tolleranza nei confronti di veicoli più potenti nel primo anno dopo il conseguimento della patente, ma con un prolungamento del periodo di limitazione per i due anni successivi.

Le multe per eccesso di velocità saranno calcolate in base al principio che in caso di violazioni ripetute nella stessa ora e nello stesso tratto di strada, la sanzione più grave sarà applicata con un aumento del terzo.

Altre modifiche riguardano l’abbandono di animali per strada, con penne più severe, e l’obbligo di assicurazione per i monopattini, insieme a restrizioni sull’uso di questi ultimi al di fuori delle aree urbane.

Inoltre, è stato introdotto un nuovo istituto di sospensione breve della patente, che si applicherà automaticamente già alla prima violazione per determinate infrazioni, come l’uso del telefono durante la guida o la mancanza di cinture di sicurezza.

Queste modifiche, se approvate dal Senato, avranno un impatto significativo sulla sicurezza stradale e sulle abitudini di guida degli italiani.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments