HomeCronacaGiornata Mondiale della Sindrome di Down 2024: Anffas si batte contro gli...

Giornata Mondiale della Sindrome di Down 2024: Anffas si batte contro gli stereotipi e per l’inclusione

In occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down del 2024, l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettive e/o Relazionali (Anffas) ha rinnovato il suo impegno nella lotta agli stereotipi e nella promozione dell’inclusione piena e attiva delle persone con Sindrome di Down nella società.

Il tema scelto per quest’anno, “Stop agli stereotipi”, mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle sfide che le persone con Sindrome di Down affrontano a causa della discriminazione e della sottovalutazione perpetrate dagli stereotipi diffusi.

Secondo Anffas, gli stereotipi rappresentano una barriera significativa che impedisce alle persone con Sindrome di Down di godere dei loro diritti fondamentali, compreso l’accesso all’istruzione senza ostacoli e l’opportunità di lavorare in contesti inclusivi.

L’associazione ha sottolineato l’importanza di un approccio alla disabilità basato sui diritti umani, che riconosca e promuova la piena partecipazione e l’autonomia delle persone con Sindrome di Down.

Inoltre, Anffas ha annunciato il suo coinvolgimento nella quinta Conferenza Internazionale della Trisomy 21 Research Society sulla Sindrome di Down, che si terrà a Roma nel giugno 2024. Questa conferenza rappresenta un’opportunità per riunire esperti, ricercatori, famiglie e persone con Sindrome di Down per discutere delle direzioni future della ricerca e promuovere la condivisione di conoscenze e esperienze.

La conferenza stampa tenutasi a Roma ha visto la partecipazione del Sindaco e di numerose altre istituzioni, dimostrando il sostegno crescente per la causa dell’inclusione e dei diritti delle persone con Sindrome di Down.

Anffas ha ribadito che l’inclusione e la parità di diritti e opportunità non dovrebbero essere solo obiettivi da celebrare in occasioni speciali, ma devono diventare una realtà quotidiana, conforme alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

L’associazione continua a lavorare instancabilmente per garantire che ogni individuo, indipendentemente dalle sue capacità, abbia la possibilità di vivere una vita piena e soddisfacente, libera dagli stereotipi e ricca di opportunità.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments