HomeCronacaSicilia: assunzioni nella P.A. a favore delle donne vittime di violenza e...

Sicilia: assunzioni nella P.A. a favore delle donne vittime di violenza e degli orfani di femminicidi, approvata la norma

In un significativo passo avanti nella lotta contro la violenza di genere, la Regione Sicilia ha recentemente approvato una norma straordinaria che amplia i benefici già concessi alle vittime di mafia, estendendoli alle donne che hanno subito violenze che hanno causato deformazioni o sfregi permanenti al viso, così come agli orfani di femminicidi. Questa iniziativa pionieristica è stata inserita come integrazione alla legge regionale esistente e mira a favorire l’inserimento lavorativo di coloro che hanno subito gravi conseguenze a causa della violenza di genere.

L’Assemblea regionale siciliana ha approvato la norma nell’ambito della legge finanziaria, aprendo le porte dell’impiego pubblico alle donne vittime di violenza che portano segni visibili e permanenti, nonché ai figli rimasti orfani a causa di femminicidi. Questo passo audace rappresenta un ulteriore impegno della Regione nella protezione delle vittime di violenza domestica, ampliando le opportunità lavorative e promuovendo un cambiamento culturale significativo.

Secondo la relazione tecnica associata alla norma, l’obiettivo principale è affrontare il problema della violenza sulle donne, considerando l’incessante aumento dei casi di femminicidio nella regione. La normativa si propone di agire sia sul versante culturale, promuovendo la consapevolezza e la comprensione del problema, sia sul fronte dell’inclusione lavorativa delle donne vittime di violenza e dei loro figli rimasti orfani.

Le disposizioni consentono a enti come la Regione, gli enti locali, le aziende sanitarie e gli enti vigilati da questi di assumere direttamente le donne vittime di violenza e gli orfani di femminicidi. Questa apertura nel settore pubblico rappresenta un importante passo verso la costruzione di un ambiente lavorativo più inclusivo, che riconosce e valorizza le persone che hanno vissuto esperienze traumatiche.

Va sottolineato che già nel 2018 il governo nazionale aveva adottato una legge a favore dei figli delle vittime di femminicidio, con la normativa siciliana che ora si inserisce in questo solido impegno a livello nazionale. La norma entrerà in vigore come strumento fondamentale per garantire un futuro dignitoso e sostenibile per le donne vittime di violenza e i loro figli, aprendo loro la strada a opportunità lavorative e sociali che rappresentano una chiara affermazione dei diritti umani e della parità di genere.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments