HomeArteBenvenuto Autunno: quest'anno l'Equinozio è il 23 Settembre, ecco perché

Benvenuto Autunno: quest’anno l’Equinozio è il 23 Settembre, ecco perché

Oggi è l’Equinozio d’Autunno, un fenomeno astronomico che segna il passaggio dall’estate all’autunno. Questo evento celebra la perfetta parità tra il giorno e la notte, simboleggiando il cambiamento delle stagioni. Ma cosa accade esattamente durante questo evento e perché quest’anno è il 23 settembre?

Cos’è l’Equinozio d’Autunno?

L’Equinozio si verifica due volte all’anno, all’inizio della primavera e dell’autunno, quando il Sole si trova allo zenit rispetto all’Equatore e i suoi raggi colpiscono perpendicolarmente il pianeta. Questo evento astronomico segna il passaggio tra le stagioni più calde e quelle più fredde, variando in base all’emisfero in cui ci si trova.

Il nome “equinozio” deriva dal latino “equi noctis,” che significa “notte uguale,” poiché in questo momento la durata del giorno e della notte è identica. Gli equinozi sono alternati ai solstizi invernali ed estivi, che rappresentano rispettivamente le giornate più brevi e più lunghe dell’anno.

Data dell’Equinozio d’Autunno nel 2023

Nonostante l’usanza di far iniziare l’autunno il 21 settembre, la data effettiva dell’Equinozio d’Autunno varia leggermente di anno in anno. Questa variazione è dovuta al calendario gregoriano, che deve tener conto del fatto che l’anno terrestre è leggermente più lungo di 365 giorni. Per compensare questo scarto, si aggiunge un giorno bisestile ogni quattro anni.

Nel 2023, l’Equinozio d’Autunno si verificha il 23 settembre alle 6.50 del fuso UTC, che corrisponde alle 8.50 del fuso italiano considerando l’ora legale.

Leggende e Tradizioni legate all’Equinozio d’Autunno

L’Equinozio d’Autunno è stato celebrato fin dai tempi antichi da diverse civiltà in tutto il mondo. Alcuni esempi includono:

  • Antica Roma: Sotto l’impero di Augusto, le celebrazioni per l’Equinozio d’Autunno divennero sempre più diffuse, caratterizzate da festeggiamenti pubblici con vino e cibo proveniente dal recente raccolto.
  • Civiltà Nordiche: Le civiltà pagane del Nord Europa celebravano l’Equinozio d’Autunno con grandi fuochi per festeggiare i raccolti abbondanti e, allo stesso tempo, per affrontare l’arrivo della stagione invernale.
  • La Cornucopia e l’Autunno
  • L’Equinozio d’Autunno è spesso associato a un’abbondanza di generi alimentari grazie ai raccolti estivi. Questo periodo è simboleggiato dalla cornucopia, o “corno dell’abbondanza,” che ha origini nella mitologia greca. Questo corno sgorga incessantemente frutta, verdura, fiori e denaro, rappresentando la prosperità che si genera senza fine. La cornucopia è spesso associata alla Dea Fortuna.
  • Con l’arrivo dell’Equinozio d’Autunno, le persone si preparano ad accogliere la nuova stagione, cambiando l’arredamento e preparando i sistemi di riscaldamento. Anche se può suscitare una certa malinconia per la fine dell’estate, questo evento offre l’opportunità di apprezzare la bellezza del cambio delle stagioni e la ricchezza della natura che ci circonda.
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments